Home

   

CHI SIAMO

 CORSI

COMITATO
SCIEN
TIFICO

ENCICLOPEDIA

NEWS

 
   

ENCICLOPEDIA delle DISCIPLINE BIONATURALI
e MEDICINE COMPLEMENTARI
 

- ACQUA ENERGIZZATA (caricata) -


 

   

INDICE

A

B

C

D

E

F

G

H

I

J

K

L

M

N

O

P

Q

R

S

T

U

V

W

X

Y

Z

  
   

   

   Indice Acqua energizzata       (caricata)

 

 

STAMPA  ACQUA ENERGIZZATA

Segnala ACQUA  ENERGIZZATA 

     

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ACQUA ENERGIZZATA (caricata)

 
   

 

L’acqua è l’elemento primario, basilare per la vita, ed è anche il più abbondante sul nostro pianeta; circa il 70% della superficie della terra è infatti costituito da mari, oceani e fiumi.

La stessa percentuale di acqua la riscontriamo nel nostro corpo: tutti gli organismi viventi, del resto, sono formati in gran parte da essa.

Nell’antichità questo elemento era assunto come simbolo della vita stessa.

Il filosofo greco Talete di Mileto, vissuto nel VI sec. a.C. affermava che da essa hanno avuto origine tutte le cose.

L’acqua è la regina degli elementi: si può trasformare in stato solido, liquido e gassoso, e questa metamorfosi ricorda il “solve et coagula” della magia.

Il solido (ghiaccio) grazie al calore del fuoco diventa liquido (acqua) e poi vapore (aria) per precipitare e ricondensarsi, ricominciando nuovamente il ciclo. Così si uniscono i due principi vitali più importanti: l’acqua ed il fuoco, quest’ ultimo donato al nostro pianeta dal Sole.

In magia il fuoco viene simbolicamente rappresentato con una spirale ascendente, mentre l’acqua con una spirale discendente, attorno all’asse dell’equilibrio.

 

Dal punto di vista elettrico, una molecola d’acqua si presenta con delle caratteristiche molto particolari; la si può paragonare ad una piccola batteria, con due poli elettrici.

Ogni molecola è costituita da una carica negativa e da due positive, che si posizionano in due punti separati, ad una certa distanza. Sembra che sia questa sua particolarità a renderla molto attiva e a permetterle di assorbire una notevole quantità di energia biomagnetica e di conservarla per lungo tempo, mentre altri corpi sono in grado di mantenere la carica bioenergetica solo per poche ore, o al massimo qualche giorno.

Per magnetizzare l’acqua si usano principalmente due metodi. Il primo ricorre all’imposizione delle mani, e in questo caso siamo nell’ambito della pranoterapia; oppure si sottopone all’azione di un corpo magnetico, utilizzando delle calamite, questa seconda modalità è propria della magnetoterapia.

Indicazioni

La sua azione è rivolta principalmente agli organi emuntori del corpo.

Gli organi emuntori sono tutte quelle parti dell’ organismo preposte al drenaggio fisiologico.

I più importanti sono: l’apparato urinario preposto all’eliminazione e filtraggio delle sostanze liquide; l’intestino per il drenaggio di quelle solide; i polmoni preposti all’eliminazione delle sostanze volatili.

L’acqua magnetizzata è un ottimo depurativo, agisce su reni con un’azione diuretica, e facilita l’espulsione di piccoli calcoli. Sul fegato ha un’azione stimolante, mentre sulla vescichetta biliare esercita un’azione colagoga, ovvero facilita lo svuotamento della cistifellea, ed è d’aiuto nelle calcolosi biliari.

La sua azione di drenaggio è rivolta anche alla cute, per questo motivo è indicata nelle dermatosi, in special modo quando la causa è di origine digestiva o epatica.

Per la sua azione diuretica è indicata anche nelle ritenzioni idriche, obesità, artrosi, reumatismi. Inoltre va ricordato il suo effetto tranquillante e rilassante, trovando così impiego come coadiuvante nei trattamenti contro l’insonnia, l’ansia e l’agitazione psichica.

Una curiosità: l’acqua magnetizzata si può usare per innaffiare le piante, due o tre volte alla settimana, che cresceranno più rigogliose e sane.

L’acqua magnetizzata si assume preferibilmente bevendone un bicchiere al mattino a digiuno. Per un’azione diuretica si bevono circa due o tre litri al giorno; per le malattie della pelle l’assunzione deve avvenire nella misura di mezzo bicchiere bevuto ogni 3 – 4 ore.

Con l’acqua magnetizzata si possono anche preparare tisane di vario tipo. Ancora, si possono caricare ortaggi, frutti, ecc. lasciando scorrere su di essi dell’acqua magnetizzata o immergendoli nella stessa.

 

 

 
     

Indice generale voci

 

Strumenti
  • Schede correlate
  • Versione stampabile
  • Acquista Enciclopedia

 

 

   
 
 
 
   

Home | Comitato scientifico | Enciclopedia Discipline Bio-naturali | News