Home

   

CHI SIAMO

 CORSI

COMITATO
SCIENTIFICO

ENCICLOPEDIA

NEWS

 
   

ENCICLOPEDIA delle DISCIPLINE BIONATURALI
e MEDICINE COMPLEMENTARI

- METALLO - CROMOTERAPIA  -


 

   

INDICE

A

B

C

D

E

F

G

H

I

J

K

L

M

N

O

P

Q

R

S

T

U

V

W

X

Y

Z

  
   

   

    

 

STAMPA  METALLO- CROMOTERAPIA

Segnala METALLO- CROMOTERAPIA  a                                                              

     

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

METALLO-CROMOTERAPIA

 
   


La metallo-cromoterapia unisce il  regno minerale con i cromatismi della natura.

Il regno minerale è il più antico e rappresenta la base degli altri due regni (vegetale e animale) e ovviamente risale alla scoperta dei vari metalli, così che la preistoria viene suddivisa nelle età della pietra, del bronzo e del ferro.

E’ con l’età del bronzo che ebbe inizio la metallurgia.

La storia dell’età del bronzo della Mesopotamia risale al 2350-2200a.C., così come l’età del ferro inizia intorno al XII secolo a.C. nel mondo mediterraneo.

Mentre per l’oro prima e per il rame poi, essendo due metalli reperibili allo stato puro in natura, l’uso è antichissimo ed i ritrovamenti archeologici risalgono al 4500 a.C. in Egitto.

Sappiamo che nell’organismo umano sono presenti in dosi infinitesimali vari metalli e che un loro squilibrio in difetto o in eccesso è causa di malattie.

L’uso della metalloterapia è molto antico e in questa trattazione appositamente esuliamo dallo scendere nei dettagli; prendiamo invece in esame la corrispondenza colore-metallo, e in questo caso come colore non s’intende esattamente il colore che si percepisce con la vista, bensì la vibrazione intrinseca del metallo che trova nel campo colore una sua ben precisa corrispondenza, secondo il pensiero vitalistico.

Anche nella medicina ayurvedica si fa ricorso alla metalloterapia, sia per uso topico che ingerito, mediante la preparazione di specifici rimedi, privi di tossicità.

La metalloterapia è stata, nel tempo, abbinata alla cromoterapia, sinergizzando il risultato e mettendo a punto una serie di corrispondenze metallo-colore che facilitano la scelta del metallo da utilizzare nei diversi squilibri.

L’uso pratico del metallo abbinato al colore è molteplice; dai braccialetti all’acqua dinamizzata, ovvero acqua nella quale è stato immerso per un certo tempo un metallo e poi sottoposta a succussione, alle assunzioni di tipo omeopatico.

 Corrispondenze

ROSSO: ferro, titanio, bismuto, zinco rame (che irradia anche il verde);

ARANCIONE: selenio, ferro, calcio, nichel, zinco, manganese;

GIALLO: calcio cromo, zinco, stronzio, cadmio, cobalto, manganese, alluminio, titanio, oro, bario;

VERDE: sodio, rame, nichel, cromo, cobalto, platino, alluminio, titanio;

AZZURRO: stagno, piombo, rame, zinco, cadmio, alluminio, titanio;

INDACO: ferro, stronzio, titanio e cromo;

VIOLETTO: calcio, stronzio, manganese, ferro, bario, cobalto.

 

  

           

 

 

 
     

Indice generale voci

 

Strumenti
  • Schede correlate
  • Versione stampabile
  • Acquista Enciclopedia

 

 
 

Home | Comitato scientifico | Enciclopedia Discipline Bio-naturali | News